Metodo degli intervalli di tempo ricorrenti per stabilire il giorno della settimana

Consiste nel tener conto di semplici regole, alcune delle quali persino banali, che derivano dall'osservazione della periodicità con cui i giorni, i mesi, gli anni e i secoli si susseguono nel loro abbinamento ai giorni della settimana.

Innanzitutto occorre ancora una volta ricordare che sono anni bisestili (ovvero di 366 giorni) quelli divisibili per 4 e, fra gli anni secolari, solo quelli divisibili per 400 (come il 2000, il 2400, il 2800, ecc.).

Ecco quindi le osservazioni da tenere presente.

Vediamo ora come si possono applicare queste regole con qualche esempio.

2-3-1582.
Sapendo che il 1-5-1988 era domenica, possiamo dire che il 2-5-1988 era lunedì. Quindi il 2-3-1988 era mercoledì (= 5 giorni in anticipo rispetto al 2 maggio), il 2-3-1987 era lunedì, il 2-3-1986 era domenica, il 2-3-1985 era sabato, il 2-3-1984 era venerdì, il 2-3-1983 era mercoledì, il 2-3-1982 era martedì, e infine il 2-3-1582 (vedi tabella del movimento lungo i secoli) era venerdì (poiché occorre aggiungere 17 giorni, ovvero 3 giorni, rispetto al 2-3-1982).

4-7-1977.
Il giorno della settimana in cui cade il 4-7-1977 è lo stesso in cui cade il 4-7-1983 (6 anni dopo, poiché il 1977 è un anno che segue un anno bisestile) e lo stesso in cui cade il 4-7-1988 (5 anni dopo, poiché il 1983 è un anno che precede un anno bisestile). Partendo dalla conoscenza del fatto che il 1-5-1988 era domenica, possiamo dedurre che il 9 maggio 1988 era lunedì, così come l'11 luglio, e concludere infine che il 4-7-1988 era lunedì. Dunque il 4-7-1977 era lunedì.


Il calendario Il calendario
Autore: Eugenio Songia
Informativa sulla privacy
Data creazione: 22/1/2000